Politiche attive e consulenza del lavoro

Come cambia la figura del Consulente del Lavoro negli ultimi anni? Da professionisti che gestiscono i rapporti di lavoro a coloro che si occupano anche della promozione diretta delle politiche attive del lavoro, favorendo l'incontro tra domanda e offerta di lavoro. È quanto metterà in risalto il convegno, in particolare concentrando l'attenzione sulle opportunità del mondo del lavoro.

000001png
A valorizzare le competenze acquisite dalla Categoria, nel corso dell'incontro che si svolgerà nella sontuosa cornice delle Pavoniere Golf & Club di Prato il prossimo 3 marzo del 2019, ed, in particolar modo, il ruolo della F.M.P.I. come mezzo di diffusione delle nuove aree di intervento, è il giuslavorista Avv. Giuseppe Fontanarosa: "La legge prevede che il servizio pubblico possa poggiare su sistemi privati accreditati o autorizzati. I consulenti del lavoro rientrano in questa categoria". Il sistema pubblico poggia sul servizio dei Centri per l’impiego, il sistema privato invece sulle Agenzie per il lavoro.

Il convegno sarà aperto dai saluti dal Presidente di F.M.P.I. Prato, Rag. Enrico Scaccini e dal Presidente Nazionale FMPI, Dott. Cosimo Damiano Carlucci.

Interverranno, tra gli altri, il Presidente di Confintesa Nazionale, Dott. Taddeo Albanese sul tema "Strumenti della Bilateralità", il Resp. Dipartimento Lavoro Co.N.A.P.I. Dott. Alfonso Elefante sul tema "Welfare Aziendale e Flexible Benefits", il Dott. Stefano Poli sul tema "Bonus Formazione 4.0" e, come anticipato poco sopra, l'Avv. Giuseppe Fontanarosa su "APL ed Agevolazioni"

Al termine dell’incontro ai presenti verrà offerto un aperi-cena offerto da F.M.P.I. Prato.

20 febbraio 2019