FMPI: LE PMI E IL SISTEMA ITALIA – LA STAGIONE DELLE RIFORME

A Roma, nella prestigiosa e maestosa cornice della Sala Capitolare del Chiostro del Convento di Santa Maria sopra Minerva, presso il Senato della Repubblica “, il 27/04/2022 si è tenuto il convegno organizzato dalla Federazione Medie e Piccole Imprese (FMPI) su “Le PMI e il Sistema Italia e la Stagione delle Riforme”.

Il convegno, moderato da Gabriella Peluso, è stato presieduto dalla Presidente Nazionale di FMPI, Antonina Terranova ed è stato introdotto dal Presidente di FMPI Roma Capitale, Renato Rossi.

Gabriella PelusoRenato RossiAntonina Terranova

Alla presenza di un folto pubblico proveniente da tutta Italia,  formato da imprenditori, professionisti e rappresentanti dei territori regionali della Federazione Medie e Piccole Imprese, nei due tavoli tematici si sono confrontati, sui temi che preoccupano le piccole e medie imprese per gli effetti negativi che potrebbero riverberarsi su di esse, quali la globalizzazione, la pandemia, il conflitto tra la Russia e l’Ucraina, l’aumento dei costi energetici, l’incalzante inflazione, la mancanza di riforme strutturali, la dottoressa Elena Albertini,  l’avvocato Giuseppe Fontanarosa, il dottor Salvatore Ronghi, il senatore Maurizio Gasparri, il senatore Luca Ciriani, il senatore Salvatore Lauro, l’onorevole Mario Baccini, il Senatore Gilberto Pichetto Fratin, Vice Ministro dello Sviluppo Economico.

Tutti gli intervenuti hanno riconosciuto alla Federazione Medie e Piccole Imprese, pur essendo ancora una giovane associazione di rappresentanza datoriale, di aver saputo imporsi all’attenzione dello scenario sociale ed economico nazionale, dopo averlo fatto nelle singole regioni, con sobrietà, garbo, professionalità e competenza. 

Maurizio Gasparri

Il senatore Gasparri,  membro del Gruppo  Forza Italia-Berlusconi Presidente e presidente della Giunta delle elezioni e delle immunità parlamentari, ha sottolineato che “occorre sciogliere urgentemente i nodi che attanagliano il nostro mondo produttivo, a cominciare dal caro energia, e rafforzare la relazione con il mondo delle imprese”.

Il senatore Ciriani, Capogruppo di FdL, ha osservato che “il mondo delle imprese e del lavoro deve essere al centro dell’attenzione del mondo della politica tanto è vero che FdI ha voluto porre il tema all’attenzione della prossima Conferenza programmatica che si svolgerà a Milano a partire da venerdì“.

Luca Ciriani

Il Vice Ministro dello Sviluppo Economico Pichetto Fratin ha riconosciuto che “i temi indicati dalla Federazione Medie e Piccole Imprese, dalla globalizzazione che va regolata, alla necessità di introdurre un freno al caro energia e all’inflazione, evidenziano una alta capacità di rappresentanza del settore e fa emergere la realtà e la vitalità del tessuto produttivo italiano che, naturalmente, chiede risposte al Governo e alla politica”.

Gilberto Pichetto Fratin Vice Ministro dello Sviluppo Economico

Il presidente di Nuove Socialita’, Salvatore Ronghi, ha evidenziato “la necessità e l’urgenza di una riforma del mondo del lavoro che punti sulla introduzione del salario minimo e sulla sinergia tra imprese e lavoratori attraverso la partecipazione dei lavoratori alla gestione delle imprese“.

Gli imprenditori dell’agroalimentare e del turismo, Elena Albertini, vice presidente del Consorzio Arancia Rossa di Sicilia, e Salvatore Lauro, armatore ed imprenditore turistico, i quali si sono soffermati sulle istanze dei rispettivi settori di appartenenza che rappresentano una cospicua fetta del Made in Italy e che però, come ha evidenziato Salvatore Lauro, ha subito “una forte battuta d’arresto a causa della pandemia e ora rischia di non ripartire a causa della guerra in Ucraina

Giuseppe Fontanarosa
Salvatore Lauro
Salvatore Ronghi

Infine, il presidente dell’Ente nazionale microcredito, Mario Baccini, ha fatto emergere uno spaccato dell’economia che fa difficoltà ad approvvigionarsi delle risorse economiche attraverso l’utilizzo del credito ordinario e pertanto, al fine di sostenere soprattutto le filiere e le economie di dettaglio, è necessario “sostenere l’accesso al microcredito delle medie e piccole imprese che può essere un pilastro di sostegno fondamentale nell’attuale crisi economica”.

Mario Baccini

La Presidente nazionale di FMPI, Antonina Terranova, ha voluto sottolineare, nel suo accorato intervento, come “In Italia il tessuto imprenditoriale si fonda quasi esclusivamente su medie e piccole imprese.  Infatti, il Sistema delle PMI impiega l’80% dei lavoratori dipendenti italiani, contro il 20% che lavora nelle grandi imprese”.  

La Presidente ha, inoltre, rilevato come “ le risposte date dal Governo al mondo delle piccole e medie imprese, con la Legge di Bilancio 2022, sembrano essere non adeguate al momento che il Paese attraversa”. 

Le valutazioni del massimo vertice di FMPI sono state corroborate dal medesimo giudizio manifestato dell’avvocato Giuseppe Fontanarosa, componente dell’Ufficio di Presidenza di FMPI, il quale ha precisato come “sia necessaria aprire una stagione di riforme come quella auspicabile nel settore della giustizia e avere una rinnovata attenzione al mondo del lavoro partendo soprattutto da una seria rivisitazione della formazione, puntando su modelli che hanno fatto la fortuna di altre economie, come gli ITS, che segnano un modo nuovo di far incontrare la domanda ed offerta di lavoro”.

Fausto Perna e Nicola Di IorioLuca Pantanella, Antonina Terranova, Rino DI DatoNicola Di Iorio e Alfonso Elefantefbt

L’articolo FMPI: LE PMI E IL SISTEMA ITALIA – LA STAGIONE DELLE RIFORME proviene da ImpresInforma.