Si è riunita, nella sede di Roma, in un clima di grande entusiasmo e partecipazione, l’assemblea dei soci della Federazione Medie e Piccole Imprese (FMPI) per discutere, oltre all’ingresso di nuovi soci, l’approvazione del bilancio il cui documento è stato approvato all’unanimità.

L’assemblea, preceduta da una riunione della segreteria federale, è stata presieduta dalla presidente Antonina Terranova ha visto la partecipazione della quasi totalità dei soci.

In tale occasione non solo sono stati illustrati i tanti risultati, sia dimensionali che qualitativi, raggiunti dalla Federazione che le nuove prospettive di crescita.

Sono da segnalare gli interventi di Luca Pantanella, Andrea Castaldo, Fausto Perna, Renato Rossi, Nicola Di Iorio, Domenico Romano, Giuseppe Fontanarosa, Apostolos Paipais, Francesca Conti, Enrico Scaccini e Nicolò Pellizzieri.

Si è tenuta il 9 marzo 2022, a Roma presso la sala Girolamo Mechelli del Consiglio Regionale del Lazio, la cerimonia di consegna del Premio “Il giorno dopo: donna tutto l’anno” , giunto alla seconda edizione ed organizzato dalla Fondazione Studi Oreste Bertucci, dal sindacato Confintesa e dalla Federazione Medie Piccole Imprese (F.M.P.I.) con il patrocinio del Consiglio Regionale del Lazio in persona del suo Presidente Marco Vincenzi.

Gli organizzatori hanno selezionato undici eccellenze femminili italiane che sono state premiate  con la consegna di una scultura realizzata anche quest’anno dalla giovane artista Federica Pepe.

Le donne premiate si sono tutte particolarmente distinte nell’ambito delle singole attività svolte rappresentando un unicum dal punto di vista professionale.

La manifestazione è stata brillantemente timonata e presentata da Massimo Visconti, presidente di Confintesa.

Le donne premiate sono state le seguenti:

Elena Albertini (Vicepresidente del Consorzio di Tutela Arancia Rossa di Sicilia IGP), Valentina Amata e Egle Amici (rispettivamente, la più giovane e la decana iscritte all’ordine dei Consulenti del Lavoro), Laura Aramini (avvocato Konsumer Italia), Flavia Barigelli (nazionale azzurra paraolimpica di Sitting Volley), Maria Rosaria Capobianchi (direttrice del laboratorio di virologia presso l’Istituto nazionale per le malattie infettive “Lazzaro Spallanzani” dove, con la sua equipe, ha isolato nel 2020 il coronavirus SARS-CoV-2 responsabile della pandemia di COVID-19), Valeria Fabrizi (attrice), Monica Giandotti (Giornalista e co-conduttrice di Unomattina),Giovanna Manzi (CEO del Gruppo BWH Hotel Group), Claudia Ratti (Segretaria Generale di Confintesa FP), Annamaria Tribuna (Maggiore dell’Aeronautica militare che con la sua prontezza ed abilità ha messo in salvo l’ultimo aereo dell’Aeronautica militare con cento persone a bordo preso di mira al decollo da Kabul dai mitra dei terroristi).

L’Ente Bilaterale Confederale E.Bi.Conf. e la Federazione Medie e Piccole Imprese F.M.P.I. saranno presenti e parteciperanno attivamente alla Fiera Ambiente Lavoro a Bologna nei giorni 1, 2, 3 dicembre 2021 al padiglione 25, stand B10.

L’occasione è particolarmente importante in quanto la fiera incrocia un momento di snodo della vita economica del Paese. Infatti, è opportuno rilanciare con maggiore forza il tema della Sicurezza sul Lavoro in un momento in cui l’Italia, come il resto del mondo, è stretta tra la necessità di aumentare la produttività, creando ricchezza ed occupazione, ed il dovere morale di non transigere sul rispetto delle misure di sicurezza per preservare la salute dei lavoratori.

La sicurezza deve diventare il principio ispiratore delle azioni dell’impresa e del lavoratore proprio in un momento in cui è necessario, se non obbligatorio, rispettare comportamenti e misure di prevenzione e sicurezza anche quando vengono frequentati luoghi pubblici e quando si interagisce con l’ambiente.

Grazie ad una cultura decennale di igiene e sicurezza, oggi si è evitato che i luoghi di lavoro divenissero terreno fertile per la diffusione della pandemia da Covid-19 che, comunque, non accenna ad arrestarsi.

Bisogna insistere perché quella cultura venga riaffermata e rafforzata dentro i luoghi di lavoro ed al di fuori di essi se si vogliono vincere le sfide economiche, ambientali e culturali.

Di tutto cio’ E.Bi.Conf. e FMPI avranno modo di confrontarsi con il mondo delle istituzioni, con quello sanitario, con quello delle rappresentanze datoriali e sindacali ad Ambiente Lavoro, con il concreto sostegno delle aziende del settore, con le professioni che da sempre ci seguono e con tutti coloro che credono al principio e al valore non negoziabile della sicurezza sui luoghi di lavoro.